Home » Domande frequenti

Domande frequenti

ipnosiCos’è l’ipnosi?
L’ipnosi (definita anche ‘trance’) è uno stato di coscienza particolare, diverso sia dal sonno che dalla veglia, caratterizzato dalla focalizzazione dell’attenzione su una particolare idea. Tale idea è quella che l’ipnotista propone a scopo terapeutico. E’ una condizione simile a quando siamo talmente concentrati sulla visione di un film o sulla lettura di un libro da non sentire il telefono che squilla o qualcuno che ci chiama. Quindi è uno stato di concentrazione particolare che tutti noi sperimentiamo quotidianamente.

Cosa si sente quando si è ipnotizzati?
Generalmente la sensazione predominante è quella di rilassamento e benessere, anche se non è obbligatorio: fisicamente, quindi, si può avvertire un senso di piacevole pesantezza o leggerezza, il respiro può diventare un po’ più profondo e rallentato, il cuore può diminuire leggermente il suo ritmo. Poiché non c’è una perdita di coscienza, la persona in trance può avvertire tutto ciò che accade all’interno del proprio corpo e nell’ambiente esterno, anche se in quel momento solitamente è più interessante concentrarsi sul proprio mondo interiore.

In trance si perde coscienza?
NO!!! In trance non si perde mai coscienza, si è sempre consapevoli di ciò che accade, ma in quel momento si è meno interessati all’esterno perché ciò che è prioritario è il mondo interno.

Può accadere di non risvegliarsi dalla trance?
NO! E’ impossibile perché lo stato ipnotico è uno stato di particolare focalizzazione dell’attenzione, quindi la persona può decidere quando entrare e uscire dall’esperienza. Se anche dovesse succedere che l’ipnotista sia colpito da un malore, la persona sarebbe comunque in grado di riorientarsi da sola.

L’ipnotista può far fare o dire qualsiasi cosa alla persona in trance?
Assolutamente no! La persona che sta vivendo l’esperienza ipnotica ha il pieno controllo di sé e quindi è in grado di scegliere cosa desidera fare o non fare, dire o non dire. Quindi i vostri segreti più oscuri sono al sicuro!

Sapresti ipnotizzarmi anche se non voglio?
No! L’ipnosi non è un gioco di forza in cui vince il più forte. L’ipnotista sa come facilitare un processo che tutti noi conosciamo perché lo viviamo spontaneamente ogni giorno, ma per entrare nell’esperienza è necessaria la collaborazione.

Si può smettere di fumare con l’ipnosi?
Sì, certo! Se una persona è sufficientemente motivata a smettere, l’ipnosi può essere un valido strumento. Il numero di sedute necessarie è variabile da persona a persona, ma tendenzialmente la terapia ipnotica ericksoniana è breve.

Con l’ipnosi posso diventare uno sportivo provetto?
L’ipnosi è un ottimo strumento per migliorare la propria prestazione, sia fisica che mentale, è molto efficace per potenziare le proprie risorse, anche se ovviamente questo va aggiunto ad un opportuno allenamento fisico. L’ipnosi è uno strumento molto efficace, ma non è una magia!

Si può dimagrire con l’ipnosi?
Una dieta va costruita e monitorata da un medico, l’ipnosi può aiutare a sviluppare un maggiore controllo su certe abitudini sbagliate, a ridurre la voglia irrefrenabile di abbuffarsi, a sviluppare un migliore equilibrio psico-fisico, a mantenere la giusta motivazione.

Quante sedute servono?
Dipende! E’ difficile stabilirlo a priori, dipende da vari fattori, ma la terapia ericksoniana si contraddistingue per avere un approccio breve: a volte il percorso può durare un po’ di più, ma altre volte può bastare una sola seduta.

Quanto costa?
Dipende da qual è il problema e da quanto lungo potrebbe essere il percorso.

Quello che avviene in trance viene sempre dimenticato?
L’amnesia è un fenomeno che può comparire durante o dopo l’ipnosi, ma non accade sempre. In ogni caso, gli eventuali contenuti dimenticati possono essere anche facilmente richiamati alla memoria.

E’ necessario che la trance sia profonda per essere efficace?
No, l’ipnosi è efficace anche se leggera e naturale, cioè basata su una particolare comunicazione apparentemente informale, quindi senza arrivare a raggiungere particolari livelli di profondità.

Con l’ipnosi regressiva è possibile indagare le vite precedenti?
La regressione è un particolare fenomeno ipnotico che si basa sulla possibilità di ricordare eventi del passato… di questa vita. Molti, invece, con “ipnosi regressiva” si intende quel tipo di ipnosi che si pensa possa aiutare ad indagare chi eravamo e cosa facevamo nelle vite precedenti, in modo da poter così trovare la causa dei problemi attuali. L’approccio ericksoniano, invece, considera la regressione uno strumento che può essere utile quando c’è la necessità di rielaborare alcuni aspetti della vita passata della persona. Quindi non ci occupiamo di vite precedenti!

L’ipnosi può essere pericolosa?
No, purchè che l’ipnotista sia una persona preparata, seria e competente. La trance è un’esperienza che tutti noi sperimentiamo in modo spontaneo, non è nulla di estraneo e di pericoloso, ma come tutti gli strumenti del mestiere, va utilizzata da professionisti.

Si possono fare le rapine con l’ipnosi?
No, altrimenti tutti gli ipnotisti sarebbero ricchi!!! A parte gli scherzi, quella che viene utilizzata durante le rapine non è ipnosi, come viene dimostrato da molte ricerche, ma si tratta di tecniche di confusione: il rapinatore, utilizzando sia il canale verbale che quello non verbale, confonde il suo interlocutore in modo che questo possa accettare di dare i soldi in modo inconsapevole, senza prestare attenzione a quello che sta facendo.

Tutti siamo ipnotizzabili?
Chi più, chi meno… sì! Milton Erickson ha definito l’ipnosi come un’esperienza naturale che tutti noi già sperimentiamo, per esempio quando guidiamo e siamo talmente presi dai nostri pensieri che non ci accorgiamo nemmeno della strada che abbiamo percorso. Quindi tutte le persone possono sperimentare la trance, la differenza può essere nel livello di profondità raggiunta, che a volte è anche una questione di allenamento.

Come si fa a ipnotizzare qualcuno?
Ci sono tantissime tecniche diverse, ma tutte si basano sul catturare l’attenzione della persona e dirigerla verso il mondo interno. Il tipo di tecnica che l’ipnotista sceglie di utilizzare dipende dalle caratteristiche della persona che ha di fronte.

 

RICHIEDI INFORMAZIONI

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio